Cerca nel blog



UN CORDIALE BENVENUTO NEL SALOTTO VIRTUALE DEI CULTORI DELL'ICONOFILIA, LO STUDIO ED IL COLLEZIONISMO DEI SANTINI E DELLE ANTICHE IMMAGINI DEVOZIONALI





giovedì 7 febbraio 2013

I Santini più ricercati oggi e loro attuali QUOTAZIONI

 
GRAFICO DELLE PRINCIPALI TIPOLOGIE DI SANTINI ATTUALMENTE PIU' RICERCATE-Febbraio 2013
 
 
 
Oggi parliamo di un argomento di sicuro interesse- e spero di altrettanta utilità- per noi tutti Collezionisti, almeno come primo e immediato riferimento : la quotazione, nell'ambito del Mercato Antiquario cartaceo internazionale, delle attualmente più ricercate tipologie di Santini ospitate nelle nostre Collezioni.
 
In tempi di grave crisi globale- e nazionale, in particolare- e recenti, rovinose flessioni e crolli in Borsa di titoli pertinenti a colossi storici dell'economia mondiale, i nostri amati Santini paiono mantenere, nella maggior parte dei casi almeno, una posizione di tutto riguardo negli investimenti nazionali, pur nel ristretto contesto collezionistico in oggetto.
 
Non fanno assolutamente testo, evidentemente, i costi finali di aggiudicazione di aste tutt'altro che trasparenti, attualmente purtroppo in aumento, battuti recentemente nel più grande Mercato globale di vendite on line: il caso più paradossale, e direi grottesco, è quello di euro 51 pagati a conclusione di un'asta nazionale per un santino in offset di neanche 50 anni fà-peraltro sudicio, liso e consunto- del reale valore di 0,50 centesimi al massimo.
 
Chi tra voi che leggete ha individuato il santino in questione basterà che vada a controllare la cronologia delle offerte di tale asta per rendersi immediatamente conto dell'ignobile "rialzo a trabocchetto" portato avanti da un misterioso utente a feedback 0.
 
Tuttavia, al di là di certe macroscopiche anomalie-che a nessun titolo meritano e debbono essere prese in considerazione ai fini di una effettiva e attendibile valutazione- con riferimento agli attuali prezzi proposti dagli Antiquari cartacei in Italia e principali Paesi Europei -Germania, Austria, Belgio e Francia- e dalle aggiudicazioni del noto sito suddetto, per una immediata e semplice consultazione si potrà vedere lo schema che ho realizzato a corredo di questo post.
 
Anticipatamente, è altresì doverosa informazione ai Collezionisti, ed in particolare ai Neofiti o ai semplici curiosi che iniziano ora, affascinati, a muovere i primi passi in questo Mondo incantato e meraviglioso popolato dalle antiche Immagini devote, sottolineare come, proprio analogamente all'andamento dei vari titoli azionari in Borsa, anche per ciascuna tipologia di Santino la valutazione è estremamante variabile, con flessioni anche repentine e vistose dettate in riflesso, non solo da fattori prettamente economici e sociali contingenti ma anche, e soprattutto, dalle preferenze del momento, che, inevitabilmente, diventano subito MODA, dettando pertanto legge sul Mercato.
 
L'ambita palma del primo posto nella graduatoria nazionale dei PIU' RICERCATI la detengono attualmente - e a pieno merito- i bellissimi SANTINI CROMOLITOGRAFICI di fine 1800-primi inizi del 1900, stampati presso la celeberrima Tipografia Santa Lega Eucaristica di Milano, marcati S.L.E.M. e celebranti soavi Madonne e Santuari, insieme a quelli delle fortunate serie COMUNE e 9000- stabili su valori medio-alti, attualmente oscillanti tra i 9 ed i 18 euro.
Un recente risveglio della serie 500 negli esemplari a tema MILITARE-seguiti da quelli, non meno belli e curati -nella grafica così come nella cromìa- provenienti da meno note Botteghe litografiche un pò di tutta Italia (F.lli Tensi di Milano, Doyen a Torino, Guerra a Bari, per citare i nomi più ricorrenti tra gli esemplari reperibili sul Mercato)
 
A pari merito i Santini con Reliquia di Papi e dei Santi e Sante più amati - principalmente Reliquie di II classe, ossia ex indumentis o ex linteis -particolarmente ricercati e collezionati in Italia ma ancor più nel resto dei Paesi Europei ed extra-Europei.
 
Al secondo posto, pur con un calo sensibile nella richiesta, inevitabilmente determinato dalla crisi economica, i celebri ed amati Santini Fiamminghi a incisione a bulino su rame su pergamena ed i celebratissimi Canivets di manifattura conventuale.
Da notare come, relativamente a queste due specifiche tipologie, i costi si mantengano stabili-alti-altissimi- presso gli Antiquari e abbiano talvolta subito invece un sensibile calo nelle vendite on line sul noto sito.
 
A questi fattori si aggiunga pure-anche se in rari casi- l'ignoranza totale del venditore circa il reale valore storico-artistico e culturale dell'esemplare, proposto a cifre ridicole ed assolutamente incongrue rispetto alla effettiva valutazione antiquaria.
Ed è proprio quest'ultima eventualità il caso degli "affari d'oro" che un Collezionista fortunato può, a volte, fare sul web.
 
In stallo e, in talune Nazioni Europee, in discesa in questo momento- ma, si badi bene, solo nel Mercato delle aste on line- i Santini manufatti intagliati au canif di provenienza conventuale, preziosissimi ed incantevoli "pezzi unici" che, finiti chissà come nelle grinfie di commercianti assolutamente  incompetenti, vengono posti in asta a cifre a dir poco comiche, salvo poi, in casi conclamati e sempre più frequenti da parte degli stessi venditori-truffaldini, lievitare "prodigiosamente" nel corso delle stesse aste.
 
A questo preciso proposito invito gli amici e colleghi Collezionisti a tutelarsi preventivamente NON piazzando subito offerte per i desiderata e attendendo invece con pazienza le ultime manciate di secondi precedenti la conclusione della stessa.
Come buona regola di prevenzione da amari dispiaceri, ricordo nuovamente anche l'importanza di osservare la CRONOLOGIA DELLE OFFERTE: come detto avanti, misteriosi utenti a feedback 0 (ma sempre più spesso anche con svariati feedback) che rilanciano continuamente sulle offerte di ignari Collezionisti in buona fede, possono infatti, nel 90% dei casi, essere la spia da non sottovalutare di un'asta poco trasparente: attenzione !
 
Vistosamente in caduta libera attualmente le splendide xilografie colorate a mano ed illuminate dall'oro e dalla Lacca di Cina firmate Josef e Leopold Koppe di Praga della prima metà del secolo XIX: da una quotazione oscillante tra i 50 ed i 120 euro di 6-7 anni fà sono scesi oggi ad una valutazione di mercato media pari alla metà del valore minimo appena detto.
 
Stessa sorte riservata ai Santini stampati da altri noti Incisori sempre di Area Praghese e Boema.
 
In ambito di provenienza Tedesca- nello specifico Bavarese ed Asburgica in particolare- si registra parimenti una netta controtendenza rispetto a qualche anno fà con un calo importante delle richieste ed un conseguente crollo dei costi; per intenderci, un incisione del secolo XVIII recante la firma illustre di Klauber, da un'iniziale sopravvalutazione- che personalmente ho sempre ritenuto esagerata, ma questa è ovviamente la mia opinione personale- fissata tra i 60-120 euro del 2008 si è scesi attualmente sotto il 50% del valore minimo.
 
Sempre in area Asburgica reggono invece bene i Santini cosiddetti SPICKEBILD - con intarsi in preziose lamine in oro, argento e rame su carta vergellata-firmati dal grande Incisore bavarese Harrer, ricercati soprattutto dai Collezionisti Tedeschi ed Austriaci.
 
Fanalino di coda, infine, insieme ai Santini seriali delle Edizioni AR serie Z e 2000 ed EDGIM che, sebbene in apparente fase crescente, appartengono alla richiesta di un limitato numero di Collezionisti, i merlettati Francesi, con riferimento unicamente alle semplici siderografie in B/N e colorate a mano - Bouasse Lebel, Letaille etc.-
 
Questi ultimi, per una copiosissima ed inarrestabile immissione sul Mercato on line (vedasi a tal riguardo un mio precedente articolo qui sul Blog) da parte di commercianti d'Oltralpe, registra già da qualche anno- fatta eccezione per RARI casi o per le aste truccate di cui si è parlato più avanti- un crollo totale nelle quotazioni rispetto ad un decennio fà, passando dai 40-150 euro di allora ai 15-50 euro al massimo di oggi.
 
Sic transit gloria mundi.
 
Paola Galanzi
 

2 commenti:

  1. Edmondo Barcaroli-Collezionista e Socio A.I.C.I.S.8 febbraio 2013 14:52

    Paola,
    un' ottima panoramica dei prezzi del mercato attuale nella compravendita di immaginette sia antiche che moderne.
    Edmondo

    RispondiElimina
  2. Un interessante e validissimo "excursus" della situazione delle quotazioni sul mercato delle nostre amate immaginette!
    Si, grazie Paola. E' un importante aiuto soprattutto per chi è più inesperto ... a muoversi con circospezione!

    RispondiElimina