Cerca nel blog



UN CORDIALE BENVENUTO NEL SALOTTO VIRTUALE DEI CULTORI DELL'ICONOFILIA, LO STUDIO ED IL COLLEZIONISMO DEI SANTINI E DELLE ANTICHE IMMAGINI DEVOZIONALI





lunedì 12 marzo 2012

I Gioielli di carta della Devozione religiosa : un autentico Capolavoro in miniatura firmato da P. And. Rijsbrack nel secolo XVIII


S.FRANCISCVS - S.TERESIA
Incisione a bulino su rame stampata su pergamena, pittura ad olio  e lumeggiatura dei dettagli in prezioso oro zecchino.
Un meraviglioso Capolavoro iconografico nelle antiche Immagini devote.

Artista- Pittore ed Incisore: Pieter Andreas Rijsbrack

Anversa, 1720 circa.

Collezione privata Olandese-Copyright-ALL RIGHTS RESERVED
con esclusiva concessione a questo Blog 





Pieter Andreas Rijsbrack, appartenente ad una Famiglia di noti e stimati Pittori ed Incisori di origine Olandese, fu coevo di un grande Artista Italiano: Giovanni Antonio Canal, detto il Canaletto (Venezia 1697-1768).

La data esatta della sua nascita, avvenuta a Parigi a seguito del trasferimento dell'intera Famiglia dall'Olanda meridionale per motivi legati al lavoro del padre Pieter Rijsbrack (1655-1729), noto ed assai ricercato Pittore ed Incisore, è incerta: il Willigen/Meijer, grande Studioso ed esperto d'Arte suole indicarla nel 1685 (Willigen/Meijer 2003, pag 169), mentre preferita dal Thieme/Becker è la data successiva del 1690 (Thieme/Becker dl. 29 (1935), p 274).

Nato e cresciuto nell'assai già complesso scenario politico-religioso e sociale che, sebbene ancora in nuce, lentamente sarebbe andato caratterizzandosi in Francia negli anni a venire, sino alla data clou del 1789, coincidente con l'inizio della Rivoluzione Francese, Pieter Andreas - detto talvolta le Jeune, per distinzione dal padre Pieter - fu, insieme al fratello minore Joannes Michel Rysbrack (1693-1770) celebrato Scultore, Pittore valente ed Incisore.

Dopo una rigorosa iniziazione all'Arte presso la rinomata Bottega paterna a Parigi, Pieter Andreas viene inviato dallo stesso padre ad Anversa nell'anno 1711.

Qui, grazie alle conoscenze paterne, entra subito in contatto con i Membri più autorevoli della Corporazione di San Luca- la celebre Sint-Lucasgilde, di cui già è stato da me trattato in articoli precedenti- divenendone egli stesso Membro alla giovane età di appena 21 anni.

Per 11 anni, fino al 1722, Pieter Andreas sarà attivo ad Anversa, a contatto quotidiano con gli Artisti-Incisori e Pittori Fiamminghi ed Olandesi più celebri e stimati del tempo.

Dalla Capitale delle Fiandre, dove acquisisce la maestria- peraltro innata-nell'incidere rami, si trasferisce a Londra nel 1722, ove rimarrà attivo fino all'anno della sua morte, avvenuta nel 1748.

Contemporaneo dell'autorevole Famiglia Remondini, Stampatori in Bassano del Grappa, ed in particolare di Giuseppe (1700-1769), figlio del capostipite Giovanni Antonio (1634-1711) e principale erede delle innumerevoli attività calcografiche e delle Cartiere paterne, fu con essi, seppur a latitudini diverse, attore e protagonista di rilievo nel panorama artistico Europeo della Pittura, così come dell'incisione su rami destinata alla devozione religiosa.

Principalmente ed essenzialmente Artista dedito alla Pittura, con assoluta predilezione alla tecnica ad olio su tela e su tavola, Pieter Andreas Rijsbrack, fu a Londra stimatissimo ed amato Pittore di paesaggi, eleborate ed assai raffinate scene di caccia, nature morte, oltre che di ritratti, per molti dei quali ebbe commissione direttamente dalla Casa Regnante d'Inghilterra, per la quale lavorò fino al 1748, anno, come detto avanti, della sua morte, avvenuta nella Capitale Britannica, dove fu sepolto nel cimitero Monumentale Kensal Green Cemetery tra gli Artisti più famosi e celebrati del suo tempo.

Capolavori a firma di Pieter Andreas Rijsbrack vengono oggi battuti nelle Aste delle Case Antiquarie più famose del Mondo con quotazioni assai ragguardevoli, come ad esempio questa:
http://www.arcadja.com/auctions/en/rysbrack_peter_andreas/artist/25335/

Pur nella formazione Fiamminga, comune ai molteplici- e a tutti i Cultori e Collezionisti di Immagini devote noti- Incisori Fiamminghi, un'Immagine devota, incisa a bulino su rame, con l'esclusiva pittura ad olio, stampata sulla nobile pergamena a firma di Pieter Andreas Rijsbrack rappresenta un autentico Gioiello nella celebrazione iconografica della devozione religiosa; un unicum preziosissimo e un "pezzo" rarissimo, se non unico.

Caratterizzata da uno Stile personalissimo ed inconfondibile, contraddistinto da una rara perizia miniaturistica e da un prodigioso ed assai raro "soffio vitale" espresso dai soggetti celebrati, insieme ad un geniale gioco di ombre e riflessi, la straordinaria incisione protagonista d'Onore del mio articolo odierno, del valore antiquario certo di diverse migliaia di euro, così viva nei suoi colori brillanti e meravigliosi, con diretta e disarmante semplicità ci trasmette la sublime spiritualità di Francesco d'Assisi, nel suo contatto unico e privilegiato con Dio, e di Santa Teresa.

Il piccolo Angelo alato di tenue azzurro color cielo, vestito di morbidi drappeggi purpurei illuminati dall'oro zecchino ci parla del suo Autore: Genio dalla rara sensibilità pittorica ed Umana nel secolo XVIII.
Paola Galanzi





3 commenti:

  1. P.V.d.H.-Verzamelaar12 marzo 2012 14:44

    Paola
    Super ! Dank je wel
    P.V.d.H.

    RispondiElimina
  2. Rosina Llagarìa Vidal- Collezionista e Socia A.I.C.I.S.-ASSOCIAZIONE ITALIANA CULTORI IMMAGINETTE SACRE13 marzo 2012 00:26

    Querida Paola,
    que estampa mas preciosa!
    C​omo siempre tu articulo estupendo,
    abr​azos,
    Rosina

    RispondiElimina
  3. Intéressant et magnifiquement illustrée !

    RispondiElimina