Cerca nel blog



UN CORDIALE BENVENUTO NEL SALOTTO VIRTUALE DEI CULTORI DELL'ICONOFILIA, LO STUDIO ED IL COLLEZIONISMO DEI SANTINI E DELLE ANTICHE IMMAGINI DEVOZIONALI





giovedì 18 luglio 2013

1983-2013: A.I.C.I.S. compie 30 anni !

 
A.I.C.I.S.- Associazione Italiana Cultori Immaginette Sacre:
 
30 anni di diffusione e tutela del prezioso Patrimonio Culturale insito nell'Iconografia, nella Storia e nell'Arte delle antiche Immagini devote
 
 
 
FONDAZIONE DELL’AICIS:
6 LUGLIO 1983
 
Nel maggio del 1980 il Circolo San Pietro di Roma che, oltre a curare la beneficenza nella Capitale italiana, cura anche iniziative culturali e sociali, su proposta del proprio consigliere comm. Gennaro Angiolino, delegato nel Circolo stesso per la Filatelia ed altre forme collezionistiche, allestì nella propria sede di Piazza Sant’Apollinare una mostra di “Immaginette sacre”.
 
Inaugurata da S.E. Monsignor Ettore Cunial, arcivescovo di Soteropolis e vice camerlengo di Santa Romana Chiesa, ebbe un tale successo da dover prorogare la chiusura fino alla fine di giugno.
 
Ne parlarono ben 45 articoli su giornali e periodici, la Radio italiana e vaticana, la Televisione.
 
Vennero a visitarla collezionisti e studiosi appositamente anche da fuori Roma e, per unanime richiesta, si decise di costituire un’associazione di collezionisti, amatori e studiosi di Immaginette sacre.
 
Venne subito stabilito anche il nome: “A.I.C.I.S. – Associazione Italiana Collezionisti Immaginette Sacre”. Ma pur perdurando l’entusiasmo, dopo la ovvia stasi estiva per il periodo di ferie, la realizzazione effettiva di questa Associazione cozzò contro la difficoltà di reperire una sede idonea, sulla mancanza iniziale di fondi, su discussioni continue circa lo statuto e il regolamento.
 
L’idea della Mostra fu, intanto, recepita anche a Campofilone, un paesino delizioso delle Marche, dove la cooperativa locale culturale “Confronto e Rinnovamento” organizzò anch’essa una mostra di immaginette, riscuotendo altrettanto successo.
 
Ripetè, pertanto, la mostra anche nell’estate del 1982, con la consulenza e l’appoggio del comm. Angiolino, animatore della costituenda A.I.C.I.S.
L’inizio del 1983 vide il gruppo promotore dell’AICIS assai avanti nella compilazione delle norme statutarie ed ebbe l’offerta del Padre Lucio Migliaccio OMD di una sede al centro di Roma, in Piazza Campitelli.
 
Il 7 aprile 1983, perciò, in un incontro conviviale, i principali promotori poterono così stabilire lo schema anche di elezioni sociali, con candidature alle cariche, e di dare ogni appoggio alla mostra di Campofilone, che avesse in fase di preparazione la propria terza edizione espositiva.
Ci vollero comunque altri 4 mesi per poter arrivare alla effettiva assemblea costitutiva dell’A.I.C.I.S. e prime elezioni.
Diramati gli inviti a quanti avevano per ciò dimostrato interesse, il 6 luglio 1983 si ebbe così finalmente – nella sede di Piazza Campitelli 9 – il primo incontro ufficiale.
I presenti – non numerosi invero (alcuni avevano inviato comunque la propria delega), nominato Segretario dell’incontro A.T., hanno svolto i lavori, ai quali tutti hanno dato il proprio valido contributo.
Il Padre Lucio Migliaccio, che ha ospitato l’Associazione costituenda, ha innanzi tutto sottolineato l’aspetto anche religioso del collezionismo di Immaginette Sacre, attraverso il quale si può svolgere anche dell’Apostolato in ambienti perfino non cattolici.
 
Il comm. Angiolino ha poi riassunto la storia della costituenda Associazione, ed il lavoro fatto in questi tre anni, per arrivare a questa giornata conclusiva.
Si è passati, quindi, alla lettura, articolo per articolo, dello statuto e del regolamento e – o dopo gli emendamenti ultimi, dovuti ad ulteriori proposte e discussioni –  alla relativa approvazione.
L’assemblea ha quindi fissato le quote sociali in lire 5.000 d’iscrizione per tutti; e di L.10.000 per i soci ordinari, 20.000 per gli enti ed associazioni, e di L.5.000 per i giovani sotto i 18 anni.
 
 
  Il comm. Angiolino alla riunione del 6 luglio 2003
 
Dopo aver regolarizzato i presenti la propria quota, e quella dei rappresentati per delega, onde essere effettivamente e regolarmente associati, si è provveduto ad eleggere il seggio elettorale a presiedere il quale è stato votato alla unanimità il Padre Lucio Migliaccio, mentre scrutatori sono stati eletti Monsignor Piero Amato e il rag.Francesco R.
Lo spoglio delle schede ha dato come eletti al Consiglio dell’A.I.C.I.S. i nominativi che seguono, che una prima immediata riunione di Consiglio Direttivo ha determinato alle singole cariche, secondo quanto previsto sin dalla riunione del 7 aprile 1983.
 
 
da sinistra: Gennaro Angiolino, il Cardinale Palazzini, Prefetto della Congregazione dei Santi, Padre Lucio Migliaccio e in secondo piano, il socio Mario Francalanci
 
Il Primo Comitato Direttivo dell’A.I.C.I.S., in carica per tre anni, risulta pertanto così composto:
 
Lodovico Masetti Zannini;
-Assistente Ecclesiastico: Padre Lucio Migliaccio, Procuratore generale dell’Ordine dei Chierici Regolari della Madre di Dio, pubblicista;
-Segretario: Anselmo T., giornalista;
-Tesoriere: dr. Piergiorgio I.;
-Addetto alle pubbliche relazioni: prof. GUIDO D.L.
    I suddetti costituiscono il Consiglio Direttivo.
    Revisori dei Conti: - Prof.sa EMILIA BAGNASCO ANGIOLINO, presidente (scrittrice e insegnante);
-FRANCESCO BERNARDI, della Casa del Rosario in Roma;
-Dr. LIONELLO S., bancario.
   Probiviri: - Padre Carlo Pellegrini CRS, procuratore generale dei Padri Somaschi, presidente;
-Dr. Marco C., scrittore;
-Dr. Giorgio M., scrittore
 
L’assemblea ha anche stabilito la pubblicazione – nei limiti delle possibilità finanziarie dell’A.I.C.I.S. – di una circolare mensile di collegamento, ed il comm. Angiolino ha offerto la testata del “BOLLETTINO FAC” di sua proprietà, per tale uso.
La testata è stata appositamente ridisegnata dal dr. Adriano Perone, illustratore delle riviste scout dell’A.S.C.I. “Jau!” e “L’Esploratore”, vincitore del concorso indetto nel 1970 dalla Federazione Nazionale Commercianti Filatelici Italiani per un bozzetto per francobollo, ed autore dei bozzetti dei francobolli italiani per i “Giochi della gioventù” del 1971.
 
A lui si deve anche il simbolo dell’A.I.C.I.S.
 
 
Il BOLLETTINO A.I.C.I.S. nr.1- Luglio 1983 
 
 
PRIMI SOCI ISCRITTI ALL’AICIS …
PRESENTI IN ASSOCIAZIONE ALLA DATA DEL LUGLIO 2013
 
Nella seduta costitutiva del 6 luglio 1983, il Consiglio Direttivo neo-eletto dell’AICIS ha approvato l’ammissione dei primi 17 soci iscritti.
Tra questi sono ancora presenti nel 30° Anniversario di Fondazione: il conte dr. Gian Lodovico Masetti Zannini, Presidente AICIS onorario; la prof.ssa Emilia Bagnasco Angiolino di Roma, socio onorario; il Grand’Uff. Francesco Bernardi di Roma, socio.
 
 
LA FONDAZIONE DELL’AICIS PUBBLICIZZATA IN ITALIA E ALL’ESTERO.
 
L’annuncio della costituzione dell’Associazione AICIS è stato dato dall’Osservatore Romano, dal quotidiano “Il Tempo”, “Il Giornale d’Italia” e dall’Agenzia Giornalistica nazionale ANSA.
L’ANSA ha anche diramato a riguardo un comunicato in lingua inglese il 23 agosto 1983.
Nel mese di settembre 1983 un ampio articolo del giornalista Alberto Camuzzi ha parlato dell’AICIS sul mensile dei Paolini “Jesus”; altri articoli sono apparsi sul quotidiano “Il Tempo” di Roma e Fulvio Apollonio ha parlato della nuova associazione su “Il Mattino” di Napoli.
 
1-15.8.1983: PARTECIPAZIONE AICIS ALLA III MOSTRA NAZIONALE DI SANTINI A CAMPOFILONE (AP)
 
1-15 AGOSTO 1983, l’AICIS dà il patrocinio alla 3^ Mostra Nazionale di immaginette sacre a Campofilone (AP), sul tema “Il Giubileo della Redenzione attraverso i santini”, organizzata dalla nostra associata Cooperativa culturale “Confronto e Rinnovamento” di Campofilone.
 L’AICIS dà il patrocinio alla manifestazione alla quale partecipano anche i nostri associati.
 
31.1.1984: INAUGURAZIONE DELLA SEDE AICIS A PIAZZA CAMPITELLI 9 - ROMA
 
Martedì 31 gennaio 1984 alle ore 17 si è svolta la solenne inaugurazione della sede dell’AICIS in Roma, in Piazza Campitelli 9. La cerimonia è avvenuta nella prestigiosa Sala Baldini, attigua alla sede.
Dopo le parole dell’Assistente Ecclesiastico Padre Lucio Migliaccio e del presidente comm. Gennaro Angiolino, si è avuto lo scambio fra i presenti di idee e di immaginette doppie.
 
 
15.3.1984: L’AICIS IN TV SU RAI UNO NELLA TRASMISSIONE “PRONTO RAFFAELLA”.
 
Gennaro Angiolino è stato intervistato sui Santini e sull’attività della nostra Associazione nella trasmissione “Pronto Raffaella” condotta da Raffaella Carrà.
Hanno fatto da sfondo alla trasmissione centinaia di Immagini devozionali e nel breve tempo concesso all’intervista, sono stati ventilati problemi di interesse per questa materia dal punto di vista della popolarità, della religiosità, del gusto artistico, ed oggi anche di quello collezionistico e, conseguentemente, commerciale. Purtroppo, questo ultimo aspetto viene spesso falsato dalla realtà economica vera, e commercianti, privati e speculatori, hanno giocato al rialzo del mercato, con il solo risultato di bloccarlo.
Ciò non perturberà comunque affatto lo “scambio” tra soci, che continua nelle riunioni mensili e per corrispondenza, non tenendo nessun conto di questa situazione contingente.
 
 
 
RIVISTA “EVA”, APRILE 1984: DUE PAGINE A COLORI SULL’AICIS E L’INTERVISTA IN TV DEL 15 MARZO
Il settimanale “EVA” è uscito con due pagine a colori dedicate alla trasmissione televisiva su "Le antiche Immagini devozionali" e con una intervista al nostro presidente comm. Gennaro Angiolino.
 
 
COME ISCRIVERSI ALL'A.I.C.I.S.- Associazione Italiana Cultori Immaginette sacre
 
 
La quota 2013:

a)-Tesseramento speciale del trentennale AICIS riservato solo ai richiedenti che non sono mai stati iscritti all’AICIS: quota 2013 di 22,00 euro + 3,00 euro per l'iscrizio-ne.

 
b)- per i richiedenti che sono stati già iscritti all’AICIS nel passato, la quota 2013 è quella prevista per tutti gli associati, e cioè di 35,00 euro  + 3.00 euro per la re iscrizione.

 
A)-Il richiedente che desidera iscriversi all’AICIS comunica alla Segreteria (tramite cell.328-69.110.49, oppure tramite e-mail: aics_rm@yahoo.it)  il proprio recapito postale in modo da permettere la spedizione (senza alcun impegno successivo) del seguente materiale:
 
1-Rivista nr.1/2013 di “Santini e Santità” di Gennaio-Febbraio  2013,con i relativi santini.
2- Lettera con informazioni.
3-Pieghevole informativo dell’Associazione.
4-Modulo di iscrizione all’AICIS.
5-Modulo di conto corrente postale già compilato per il versamento della quota.
6-Modulo privacy.
7-Modulo per l'inserimento dei dati (solo quelli che il nuovo socio desidera) sul Libro dei soci con relativa indicazione della tematica di collezione. Il cosiddetto LIBRO DEI SOCI viene dato a tutti gli associati.

B)-Dopo il rinvio in Segreteria dei documenti relativi all'iscrizione verrà trasmeso al nuovo associato il seguente materiale:
 
1-Lettera informativa.
2-Tessera 2013.
3-Distintivo AICIS (bottone da giacca).
4-Le riviste dell’anno in corso già inviate agli associati con i relativi santini allegati.
5-10 santini del XXV di fondazione AICIS del 2008.
6-L’elenco degli associati (cosiddetto “Libro dei Soci”) con la tematica di ognuno di
   coloro che desidera effettuare scambi con altri associati.
7-Opuscolo o opuscoli relativi alla richiesta del “Fondo Sociale” dell’anno, per la richiesta gratuita di immaginette sacre offerte dagli altri soci.

 
 
 
VI ASPETTIAMO IN TANTISSIMI, CARI AMICI ! ...e, in attesa dei Festeggiamenti per i 30 anni dalla Fondazione che si terranno in Roma nel mese di Dicembre .....
 
 
 
BUONA ESTATE A TUTTI !
 
Paola Galanzi




4 commenti:

  1. Renzo Manfè - Vice Presidente AICIS19 luglio 2013 01:51

    Cara Paola,
    il fondatore dell’AICIS, comm. Gennaro Angiolino, se ti avesse conosciuto, ti avrebbe immediatamente coinvolta, stante il tuo bellissimo coinvolgente entusiasmo per l’Associazione AICIS.
    Grazie di questo tuo nuovo contributo che testimonia il cammino che ha portato al 6 luglio 2013, giorno della fondazione dell’Associazione Italiana Collezionisti Immaginette Sacre ed agli atti dei primi mesi associativi.
    E’ stato un bellissimo periodo di attività che ha contagiato positivamente tutti i primi associati e che nel tempo ha continuato a coinvolgere tanti appassionati delle immaginette devozionali.
    Grazie di cuore a nome mio personale e di tutto il Consiglio Direttivo dell'AICIS.

    RispondiElimina
  2. Agostino Sangiorgio- Collezionista e Socio A.I.C.I.S.19 luglio 2013 08:46

    Bello ed interessante l'articolo, è la storia della nostra Associazione.
    Finalmente ho potuto vedere il primo bollettino, chissà se si potrà avere in fotocopia in uno dei prossimi numeri della rivista, sarebbe bello!

    RispondiElimina
  3. Edmondo Barcaroli- Collezionista e Socio A.I.C.I.S.4 agosto 2013 23:29

    Ho preso visione del filmato del Trentennale A.I.C.I.S. e con commozione ho ricordato i miei incontri col l'amico Gennaro col quale condividevo anche la passione filatelica. Debbo a lui il mio ingresso nell'Associazione, avvenuto nei primi giorni di maggio 1984, quando ha presieduto la Giuria per una mostra filatelica a Tarquinia (VT) organizzata dal Circolo Filatelico Numismatico Tarquiniense, del quale ne sono l'attuale Presidente.

    Edmondo Barcaroli

    RispondiElimina
  4. Federico Peiretti- Collezionista di Immagini devote15 settembre 2013 20:43

    Tantissimi auguri all'AICIS !!!

    RispondiElimina