Cerca nel blog



UN CORDIALE BENVENUTO NEL SALOTTO VIRTUALE DEI CULTORI DELL'ICONOFILIA, LO STUDIO ED IL COLLEZIONISMO DEI SANTINI E DELLE ANTICHE IMMAGINI DEVOZIONALI





lunedì 7 maggio 2012

IL REGNO DEI CIELI firmato GANGEL e 205 TESORI DELLA TRADIZIONE DEVOTA DELL'IMAGERIE POPULAIRE DI EPINAL in MOSTRA PERMANENTE nei Musei di Francia


Beata Panacea
Xilografia colorata à pochoir, illuminata nei dettagli in oro zecchino, su base in sottilissima carta.

Stampatori: M.Pinot & Sagaire à Epinal
Francia, 1880 circa.

Collezione privata Galanzi


Sempre esemplarmente attenta e gelosa Custode delle più significative Tradizioni Culturali e Religiose nazionali, la Francia celebra con orgoglio, nei numerosi Musei presenti sul proprio territorio, la vasta produzione databile dalla seconda metà del secolo XVIII per tutto il successivo XIX, di Immagini devozionali a pieno titolo ascrivibili alla famosissima tipologia iconografica della Imagerie populaire.


Note ed apprezzate dai Cultori delle antiche Immagini devote d'Europa e del Mondo intero, le xilografie colorate a mano con i bellissimi e caratteristici colori, secondo la tecnica del pochoir di derivazione cinquecentesca, vennero prodotte e diffuse in tutta Europa da noti Editori di Epinal, quali Jean Charles Pellerin, capostipite della nota famiglia di Stampatori originariamente attiva a Wissenbourg (Alsazia) sin dal 1759, Fréderic Wentzel , attivo nella medesima Città per circa un quarantennio- precisamente dal 1838 al 1877- i celebri Pinot, Olivier e Sagaire, Adrien Dembour e, non certo per ultimo, Gangel, Stampatore, Libraio ed Editore in società col precedente nella città di Metz- l'antica Divodurum romana- nella Regione della Lorena, dal 1835 al 1870 circa.
 
 
Miracolosamente salvate dallo scempio distruttivo iconoclastico promosso dalle Leggi napoleoniche, testimoni della fortunata produzione di quasi un secolo di attività e commercio delle summenzionate Botteghe, possono oggi essere ammirate nelle eleganti Sale espositive di molti Musei della nazione.
 
 
In particolare, una splendida Collezione costituita da ben 205 pezzi- la maggior parte dei quali databili del primo quarto del XIX° secolo- è oggi anche virtualmente visitabile, grazie alla sua presenza sul web direttamente promossa dal Musée national des Arts et Traditions Populaires di Parigi in collaborazione con il Ministero della Cultura e della Comunicazione Francese, nel curato Portale delle Collezioni dei Musei di Francia:
 
 
 
Sempre riconducibile alla suddetta produzione di stampe cosiddette popolari di Francia, un esempio particolarmente interessante è rappresentato da un'immagine religiosa di grandi dimensioni - denominata in Lingua Francese "TABLEAU"- a carattere palesemente propedeutico promossa dalla propaganda Cattolica per l'educazione religiosa del popolo analfabeta attraverso l'iconografia.
 
 
Il Regno dei Cieli- Le Royaume des Cieux- è il suo titolo suggestivo e in essa, grazie al bellissimo VIDEO personalmente curato dalla D.ssa Martine Sadion, Curatrice del Musée de l'Image, mirabilmente, pur nella sua semplicità rappresentativa, è illustrato l'iter terreno che il Buon Cristiano deve seguire per la Salvezza dell'Anima.
 
 
Come in una postuma Divina Commedia Dantesca suddivisa nelle tre Cantiche dell'Inferno, Purgatorio e Paradiso, colorati secondo l'inconfondibile e caratterizzante cromìa, sfilano nel video, sequenziali e armonicamente ritmati nella sorprendente animazione dell'Immagine, tutte le tipologie e le classi sociali del Genere Umano: Re e Regine, Martiri, Santi, Peccatori , laici e Religiosi, Ricchi e Poveri.
 
 
Secondo la tradizione più arcaica, nata agli inizi della Storia dell'Uomo, due le mete principali e destinazioni ultime: gli imi Inferi per gli Ingiusti ed il Paradiso per i Giusti.
In medio, quale ulteriore possibilità offerta da Dio all'Uomo, il Purgatorio.
 
 
Auguro a tutti una Buona Visione. 
 
Paola Galanzi
 

2 commenti:

  1. Collezionista milanese7 maggio 2012 15:09

    interessante come sempre lo spunto che ci dai ma deludente il paragone con la nostra realtà nazionale.
    Cordialità,
    Alberto

    RispondiElimina
  2. Rosina Llagarìa Vidal8 maggio 2012 11:10

    precioso y las estampas estupendas
    muchisimas gracias

    RispondiElimina