Cerca nel blog



UN CORDIALE BENVENUTO NEL SALOTTO VIRTUALE DEI CULTORI DELL'ICONOFILIA, LO STUDIO ED IL COLLEZIONISMO DEI SANTINI E DELLE ANTICHE IMMAGINI DEVOZIONALI





domenica 13 giugno 2010

DIE KLOSTERARBEIT: per designare l’antica tradizione conventuale Europea sin dal XVI secolo: Elisabeth Klein una sua attuale, grande Interprete

Il termine tedesco Klosterarbeit - lett.:“lavoro claustrale”-riassume e racchiude nel suo significato la mirabile e straordinaria produzione di manufatti monasteriali documentatamente in uso sin dal sec.XVI, e, probabilmente ancor prima, presso Conventi e Monasteri presenti ovunque sul vasto territorio Europeo.
Vera e propria Arte, praticata in particolare dalle Monache, si affiancò verosimilmente sin dall’epoca tardo-medioevale alla realizzazione dei meravigliosi e assai preziosi Codici miniati e Immagini devozionali con straordinarie miniature di Santi su pergamena all’interno degli Scriptoria conventuali.
Alla luce di tali premesse appare evidente che siamo, anche in questo caso, davanti ad autentici MANUFATTI, realizzati con un eccezionale e caleidoscopico “mélange” di varie tecniche, spesso mirabilmente associate tra loro: il disegno e la pittura (la miniatura), il “collage” di materiali vari (tessili, cartacei, decorativi in carta o metallo e persino aurei), l’intaglio, il ritaglio) applicate su basi in carta, cartoncino, pergamena, rasi, velluti e/o preziosi broccati.
Doni di gratitudine offerti a generosi benefattori e alti Prelati in visita presso i Conventi, i KLOSTERARBEITEN rappresentarono di fatto nei secoli anzidetti i piccoli Capolavori manufatti realizzati dalle Suore nello spazio temporale specificamente designato a tali straordinarie attività artistiche e manuali nelle lunghe giornate claustrali scandite da rigidi ritmi di sveglie antelucane e preghiere.
Anche nel nostro Paese tali “lavori conventuali” restarono tradizionalmente in uso fin nella prima metà del secolo scorso, per poi andare, man mano, tristemente scemando.
Le Mamme di molti tra noi ben ricordano ancora oggi le Suorine sin negli Asili dell’Infanzia, ma ancor più nella Scuola Elementare, che con pazienza ed Amore insegnavano e tramandavano ai bimbi l’Arte conventuale antica della puntinatura con ago su carta e del collage.
In Italia, e in Toscana in particolare, Conventi e Monasteri claustrali con grande e rara dedizione si votarono nello specifico alla realizzazione di splendide Immagini devozionali su carta e pergamena “colorate”, per così dire, da artistici collages di carte policrome, piccoli dettagli in carta acquerellati a mano e preziosi lustrini di ogni forma e cromia: a Lucca, sin dal sec.XVIII e per tutto il successivo famose e di bellezza unica nel loro pregio di MANUFATTI furono le Immagini devozionali create ed espressamente dedicate dalle Suorine ai temi più cari ed antichi della devozione Cristiana: il Sacro Cuore di Gesù, la SS. Vergine Maria e le Vite dei Santi tradizionalmente più amati.
Rari e preziosi esemplari di tali anzidette Immagini devozionali di Scuola Lucchese entrarono a far parte della già splendida Collezione della grande Collezionista e Studiosa Veneta -nonché stimata Incisore- Dolores Sella (1918-2006), il cui Capolavoro letterario “SANTINI E IMMAGINI DEVOZIONALI IN EUROPA DAL SECOLO XVI AL SECOLO XX”, 1997, Lucca-Pacini -Fazzi Editore, ne offre al Lettore-Collezionista un saggio particolarmente rappresentativo e di suggestiva bellezza.
Oggi, nell’antica ed affascinante Terra d’Alsazia, il più importante e celebre Museo della Regione, il “Musée de l’Image Populaire- Musée de France” con sede nella città di Pfaffenhoffen, ospita quest’anno dal 24 Aprile al giorno 20 c.m., un’importante Mostra di Immagini devozionali e Manufatti conventuali, facenti parte della ricca e preziosa Collezione privata dell’Artista e Collezionista Tedesca Elisabeth Klein.
CANIVETS- termine in lingua Francese ben noto ed amato dai Collezionisti che trova in senso lato il suo corrispondente in Tedesco in “KLOSTERARBEITEN”, in quest’ultima lingua sinonimo anche di “SPITZENBILDER” e “SCHNITTBILDER”- è il nome dato alla Mostra e in essa l’Artista ha voluto contribuire con alcune Immagini devozionali del sec. XIX tratte dalla sua privata Collezione, ma ancor più con sue straordinarie ed uniche Opere (per lo più rientranti nella tipologia dei KLOSTERARBEITEN) originali Creazioni realizzate -secondo l’osservanza fedele delle antiche tecniche claustrali (l’
Artista utilizza per alcune di esse autentico filo in oro)– e celebrative dell’Iconografia e dei simbolismi Sacri Cristiani.
Alcuni dei Santini e Immagini devozionali che potrete ammirare nel VIDEO corredato in esclusiva a questo articolo sono riproduzioni Artistiche (esposte accanto agli originali d’epoca) firmate da Elisabeth Klein; nel caso specifico di alcune Immagini devozionali, il Santo rappresentato in ovale è stato dall’Artista realizzato con un disegno esclusivo ed inedito con la tecnica della MINIATURA con colori ad olio.
Segnalo infine le originalissime Uova di anatra ricamate a mano- antica tradizione claustrale di area Austro-Tedesca- che potrete anche ammirare sul Sito personale dell’Artista: http://www.kunst-am-ei.info/

Per chi non parla la lingua Tedesca consiglio l’utilizzo del traduttore offerto da GOOGLE.
Ho avuto modo di sentire di recente Elisabeth che mi ha espresso la più grande soddisfazione per gli unanimi consensi ed il vivo apprezzamento ricevuti dai tantissimi Visitatori, tra cui molti Collezionisti, Estimatori e Studiosi provenienti da molte città francesi e dalla vicina Germania.
Anche per noi Collezionisti in Italia e per tutti i Collezionisti d'Europa e del Mondo, geograficamente distanti dalla Francia, Elisabeth gentilmente ci offre, con questo interessante VIDEO, un “virtuale” biglietto gratuito per vedere alcune delle sue straordinarie Opere esposte in questi giorni al Musée de l’Image Populaire-Musèe de France di Pfaffenhoffen, che come abbiamo detto, le ospiterà fino al giorno 20 di questo mese.
Naturalmente tutte le Creazioni dell’Artista (sia le Immagini devozionali con miniatura che i Klosterarbeiten) sono in vendita: chi di Voi è interessato può contattare direttamente Elisabeth Klein a: kunst-am-ei@gmx.de

Prendete pure posto comodamente nel Salotto del nostro Blog: auguro a tutti una Buona Visione della straordinaria MOSTRA di Elisabeth Klein, cui auguro di Cuore, ringraziandola per la sua Amicizia, un meritato e grandissimo Successo !

Paola Galanzi

1 commento:

  1. Elisabeth Klein10 luglio 2010 07:11

    Liebe Paola,
    Sie verstehen es mit viel Liebe Ihre Homepage zu gestalten.
    Es macht einem richtig Freude darin zu blättern. Es ist Ihnen auch vortrefflich gelungen eine schöne Auswahl meiner Arbeiten zu treffen.
    Vielen Dank dafür und machen Sie weiterhin vielen Besuchern Ihrer Homepage eine Freude.
    Mit freundlichen Grüen
    Elisabeth Klein

    RispondiElimina