Cerca nel blog



UN CORDIALE BENVENUTO NEL SALOTTO VIRTUALE DEI CULTORI DELL'ICONOFILIA, LO STUDIO ED IL COLLEZIONISMO DEI SANTINI E DELLE ANTICHE IMMAGINI DEVOZIONALI





martedì 29 giugno 2010

Santi e Santini: un’ importante Opera tematica del Comm.Gennaro Angiolino, Fondatore A.I.C.I.S. e appassionato Collezionista Italiano


Si ha talvolta nel presentare l’Opera di un Autore scomparso la superficiale tendenza a ben poco soffermarsi sul suo Ideatore: oggi, nel presentare ai Cultori del Collezionismo dei Santini e Immagini devozionali, ai Lettori del nostro Blog ed in particolare ai Collezionisti neofiti l’importante Opera letteraria tematica sul Collezionismo dei Santini del Commendator Gennaro Angiolino, stimato e brillante Giornalista e Pubblicista nonchè illustre Padre e Fondatore dell’ A.I.C.I.S -ASSOCIAZIONE ITALIANA CULTORI IMMAGINETTE SACRE- e, a sua volta, entusiasta Collezionista- ci soffermeremo con sincero piacere sulla sua insigne Figura.
Il Comm. Angiolino ha infatti il grande merito in Italia - tra gli altri tanti ed alti suoi meriti - di aver per primo individuato già moltissimi anni fa l’importanza enorme di promuovere nel nostro Paese lo studio e l’approfondimento dell’antica ed importantissima Cultura religiosa, storica ,artistica e di tradizione popolare intimamente connessa e inscindibile delle Immagini devozionali.
Santi e Santini- Iconografia popolare sacra europea dal sedicesimo al ventesimo secolo” è il titolo dell’Opera, associata alla Mostra organizzata con il contributo di vari Collezionisti e tenutasi a Roma dal 9 al 30 Aprile 1985, pubblicata nello stesso anno dalla Banca Popolare di Napoli.
Rari e preziosi Santini e Immagini devozionali presentati al Lettore con suggestive immagini a colori e in bianco e nero in ben 245 pagg. autorevolmente “incorniciate” da approfonditi excursus del Comm. Angiolino e di altri Studiosi ed Esperti sulla Storia del Santino (con incluso il Catalogo della Mostra summentovata) compongono il Libro che, avendo avuto all’epoca della pubblicazione un enorme successo è oggi dai Collezionisti Italiani ricercatissimo e raramente reperibile: chi tra Voi è interessato potrà ordinarne la copia presso Librerie Antiquarie della propria città o REMINDERS, o magari sperare di essere fortunato ed aggiudicarsi una delle rare copie cedute da qualche privato Collezionista e presenti talvolta sui noti siti di aste on line.
Potrà altresì avere esito favorevole digitarne semplicemente il titolo sul motore di ricerca GOOGLE-LIBRI, direttamente connesso alle più fornite ed importanti Librerie nazionali ed internazionali.
Nostro Ospite d’Onore è oggi il Vice-Presidente A.I.C.I.S. Renzo Manfè, caro e Stimato Amico, che in lunghi anni di Amicizia fraterna e collaborazione con il Comm.Gennaro Angiolino lo presenta a noi tutti con grande affetto ed ammirazione, riuscendo bene a farlo ancora sentire insieme a noi più che mai presente e di noi tutti prezioso Amico…
Un VIDEO con immagini di momenti importanti e felici che lo vedono protagonista (gentilmente fornite al Blog con autorizzazione alla pubblicazione dall’A.I.C.I.S. nella persona del Vice-Presidente Renzo Manfè) onorano gioiosamente il Ricordo della sua nobile Persona.

IMPORTANTE:

Per tutti i Collezionisti neofiti Italiani ed Internazionali che desiderano entrare a far parte dell’A.I.C.I.S.– ASSOCIAZIONE ITALIANA CULTORI IMMAGINETTE SACRE- si possono rivolgere direttamente al Vice-Presidente Renzo Manfè scrivendo a: aicis_rm@yahoo.it o rivolgersi al Sito CARTANTICA di Patrizia Fontana:news@cartantica.it


IMPORTANT ADVICE, please read:

IF YOU WANT TO JOIN A.I.C.I.S.- ITALIAN ASSOCIATION OF THE HOLY CARDS’ COLLECTORS- please contact: aicis_rm@yahoo.it or news@cartantica.it

WHEREVER IN EUROPE AND ALL OVER THE WORLD YOU COME FROM YOU ARE WELCOME !

Paola Galanzi



Ricordando un Grande Uomo

Gennaro Angiolino è nato a Roma il 17 giugno 1928 da genitori sardi, ma di famiglia oriunda dalla Calabria. E’ vissuto sempre a Roma, salvo un anno in Sardegna sul finire della II Guerra Mondiale.
Cominciando fin dal periodo in cui era clandestino (nel periodo bellico), si è interessato di scoutismo, di educazione dei giovani, di problemi culturali, di filatelia, di Immaginette religiose e di hobbistica in genere. Dal 1955 è iscritto all’Albo dei giornalisti come pubblicista. Oltre a numerosi articoli, ha scritto e collaborato alla realizzazione di diversi libri, svolgendo anche attività editoriale. Il 6 luglio 1983, grazie all’appoggio di Padre Lucio Migliaccio dell’Ordine della Madre di Dio, Angiolino fonda l’Associazione A.I.C.I.S. in Piazza Campitelli 9, a Roma.
Perito filatelico e giurato filatelico nazionale, ha partecipato e organizzato molte manifestazioni e mostre, come attestano i numerosi riconoscimenti a lui assegnati nel corso di una vita intensa spesa con senso apostolico a favore di tutti.
Ricevo sempre telefonate di Soci che mi parlano di Angiolino, e ciò mi fa piacere perché all’AICIS ha dedicato gli anni della sua maturità ed esperienza.
Come suo segretario posso affermare che tutta l’Associazione lo ricorda come un uomo buono: bontà nel trattare, bontà nel giudicare, bontà nella vita; lo ricorda come uomo saggio: saggezza nei giudizi, saggezza nei pareri, saggezza che ha mostrato nelle decisioni che ha dovuto prendere; lo ricorda come uomo rispettoso.
Credo che nessuno di noi abbia avuto mai l’esperienza di non sentirsi da lui rispettato.
Questa è la memoria che l’AICIS ha di lui e che è, al contempo, l’eredità più bella.

Personalmente, poi, sono rimasto affascinato dalle sue qualità umane, dalla sua cultura, dalla sua spiritualità.
Ho tratto tanto insegnamento dalla ricchezza delle sue argomentazioni e ne ho fatto tesoro per la mia vita interiore e per i rapporti con gli altri.

Vi sono persone che si amano subito, ma ancor di più nel ricordo, per quello che lasciano; un ricordo che con il tempo si ingigantisce, via via che quelle conoscenze vengono da noi approfondite e verificate.

Le idee non muoiono e possono diventare perenni se esprimono l’essere spirituale che deve sorreggerci e guidarci ogni momento, accanto all’essere razionale e umano.

La sua memoria sarà sempre in benedizione, perché con la sua vita ha sempre benedetto il Signore.

RENZO MANFE’

2 commenti:

  1. Paola Galanzi2 luglio 2010 14:46

    Desidero pubblicamente ringraziare Renzo Manfè, Vice-Presidente A.I.C.I.S. e autentica Colonna Portante dell' Associazione, per la sua bellissima testimonianza in ricordo del Comm.Gennaro Angiolino.
    Grazie Renzo, hai dato a tutti quelli che come me non hanno avuto il piacere di conoscerlo personalmente la possbilità di farlo attraverso le tue belle parole, profonde, sincere e di grande Stima ed Affetto nei suoi confronti !
    Con Stima ed Amicizia,
    Paola

    RispondiElimina
  2. Sven Steffens3 luglio 2010 19:44

    Chère Paola,
    Il y a trois mois déjà, vous m'avez suggéré d'envoyer un mot de bienvenue à votre Blog. J'y arrive enfin !
    Je tiens donc à vous dire que j'apprécie beaucoup votre initiative. Espérons que votre blog devienne un vrai forum de rencontre et de recherche pour tous les amateurs d'images pieuses.
    Mon intérêt personnel est d'ordre scientifique. J'étudie l'évolution des aspects iconographiques et symboliques de la représentation de Saint Jean-Baptiste, plus particulièrement en Belgique.
    Je serais donc heureux de recevoir des références de publications (livres, articles, thèses, catalogues d'exposition, etc.) qui contribuent à l'étude de l'image de ce personnage hautement important de la tradition biblique.
    Je signale que j'achète, avec un petit budget, des images pieuses (17e - 20e siècles), afin de constituer une collection iconographique représentative autour de ce saint. Par ailleurs, je complète cette collection par des scans d'images conservées dans d'autres collections.
    Des contacts avec des collectionneurs et associations de chercheurs auraient une grande importance pour moi !

    Bon vent à votre blog.

    Cordialement.

    Sven Steffens

    RispondiElimina